Errori da imprenditore

Errori da imprenditore – #1

Non puoi mandare tua moglie con un altro per fare bella figura

errore da imprenditore, come pensare di fare bella figura con la moglie mandandola con un altro, così pensare di delegare il marketing

L’errore più grande che può commettere un imprenditore (e che quasi sempre commette) è quello di delegare l’indelegabile e non delegare il delegabile.

Provo a spiegarti meglio questo concetto che è alla base di molte “malattie” (a volte incurabili) di un’azienda o semplicemente di un’attività.

Come consulente ho il compito di “consigliare” sulla base di una serie di fattori, una serie di comportamenti ed azioni che non posso sempre prendere in carico personalmente.

Cosa fa un marketing trainer?

In fondo il mio lavoro non è molto diverso da quello di un trainer in palestra: il cliente ha un problema o vuole ottenere un risultato. Sulla base di una serie di valutazioni ed analisi legate alla sua costituzione, all’ambiente in cui opera, alle sue abitudini, possiamo lavorare insieme per andare verso quel risultato.

Ma un cliente che si iscrive in palestra non può far fare gli esercizi al trainer aspettandosi un risultato diverso da “nulla”.

E non può dire: “mi sono iscritto in palestra ma non ho tempo e devo fare cose più importanti, perché le cose più importanti sono esattamente quelle che deve venire a fare in palestra, in relazione ai suoi obbiettivi.

non puoi pagare qualcun altro perché faccia le flessioni sulle braccia al posto tuo. Jim Rohn

Un meccanismo perverso

Esiste però un meccanismo perverso nella mente dell’imprenditore che quasi sempre lo porta a “delegare”, anzi a deresponsabilizzarsi risolvendo la questione “marketing” e scegliendo di pagare qualcuno che lo faccia per lui.

Poco o tanto, non importa, perché il vero danno non è mai legato a quanto paga, ma a quanto perde scegliendo di pagare qualcun altro per fare il suo.

il vero danno non è “quanto spendi”, ma perché scegli di spendere delegando

Ora è ovvio che se marketing per te vuol dire ancora “sito, carta intestata, volantini, biglietti da visita, social e cartellonistica” siamo messi maluccio, forse anche peggio che maluccio.

Se marketing invece vuol dire “fare tutto il possibile per spiegare al cliente che hai la migliore soluzione al suo problema e quindi può FIDARSI DI TE”, allora ti renderai ben conto che la cosa è molto delicata, e non puoi lasciarla a cuor leggero a qualcuno che

  1. non conosca talmente bene il tuo lavoro e la tua peculiarità
  2. non sia in grado di comunicarlo con efficacia

Sei legato al tuo potenziale cliente da un rapporto “intimo”, e non è possibile risolvere tutto con un cartonato con la tua immagine in vetrina, è un pessimo errore da imprenditore che non dovresti commettere mai.

falsa immagine per ingannare l'interlocutore

Cosa può sortire una foto taroccata pubblicata su un social per appuntamenti? che nella migliore delle ipotesi l’altra persona appena vede come sei davvero scappa.

E pensi che il tuo cliente sia diverso? Pensi che si comporti diversamente?

Nel caso non ti fosse chiaro c’è competizione sul mercato. Se nel tuo settore non c’è competizione sei messo anche peggio.

Ma se c’è competizione, e ringrazia il cielo che sia così, devi distinguerti dal minestrone dove ti sei infilato insieme ai tuoi concorrenti.

La soluzione

Scava dentro di te, ritrova lo spessore che hai sacrificato “per fare cose più importanti” e lascia il cartonato ai tuoi concorrenti. Ritorna ad essere una persona vera.

Solo tu puoi farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *