Showing 1 Result(s)
analisi swot 2

Come creare un’analisi SWOT per avviare o far crescere la tua attività

analisi swot

Un buon imprenditore pensa in modo olistico e flessibile.

È questo è lo scopo dell’analisi SWOT. Un’analisi SWOT costringe a pensare alla propria attività da prospettive completamente diverse e aiuta a eliminare i punti ciechi.

Se sei imprenditore o piccolo imprenditore, potresti pensare che l’analisi SWOT sia “un esercizio”roba” da consiglio di amministrazione. Tuttavia, questo strumento strategico è molto semplice da realizzare e ha un ritorno immenso.

Condurre un’analisi SWOT periodicamente, assicura a te e alla tua azienda di non essere colti di sorpresa da cambiamenti interni o esterni improvvisi.

Una semplice analisi SWOT può essere applicata in modo più o meno ampio a seconda delle necessità: si può utilizzare un’analisi SWOT come strumento di pianificazione strategica a livello aziendale o concentrarsi su un particolare reparto o progetto all’interno dell’azienda.

Che cos’è l’analisi SWOT?

L’analisi SWOT è uno strumento di pianificazione strategica utilizzato dalle organizzazioni per identificare e valutare i fattori interni ed esterni che possono influenzare le loro prestazioni e la capacità di raggiungere gli obiettivi. L’acronimo SWOT sta per Punti di forza, Punti di debolezza, Opportunità e Minacce.

L’analisi SWOT viene tipicamente condotta in una sessione di brainstorming con i principali stakeholder, tra cui l’alta direzione, i dipendenti, i clienti, i fornitori e altre parti interessate. L’analisi prevede l’identificazione e la valutazione dei seguenti elementi:

Punti di forza: sono i fattori interni in cui l’organizzazione eccelle, come la sua proposta di vendita unica, il vantaggio competitivo o la competenza in un particolare settore.

Punti di debolezza: Sono i fattori interni che l’organizzazione deve migliorare, come le inefficienze, la mancanza di risorse o le cattive pratiche di gestione.

Opportunità: Sono i fattori esterni che l’organizzazione può sfruttare, come le tendenze emergenti del mercato, i progressi tecnologici o il cambiamento delle preferenze dei consumatori.

Minacce: Sono i fattori esterni che possono avere un impatto negativo sull’organizzazione, come la concorrenza, la recessione economica o i cambiamenti normativi.

Fattori interni ed esterni in un’analisi SWOT

Quando si cerca di raccogliere idee per l’analisi SWOT, è importante considerare sia i fattori interni che quelli esterni che potrebbero avere un impatto sull’azienda.

Fattori interni

fattori interni sono le caratteristiche della vostra azienda su cui avete un controllo significativo. I fattori interni rappresentano le caratteristiche uniche dell’intera azienda e sono suddivisi in due categorie:

  • punti di forza interni sono fattori interni che aumentano le prestazioni o il valore. Si tratta di beni come un marchio forte, un’ampia base di clienti, una posizione favorevole, ecc.
  • I punti di debolezza interni sono elementi interni che riducono le prestazioni o il valore. Tra questi si possono citare gli alti costi operativi, la mancanza di brevetti, la bassa quota di mercato, ecc.

I punti di forza e di debolezza riguardano esclusivamente la vostra organizzazione e rappresentano un’ispezione interna dell’azienda. Quali sono le cose che fate bene e quali sono le aree che potreste migliorare?

Fattori esterni

fattori esterni sono le caratteristiche dell’ambiente aziendale su cui non avete un controllo significativo. I fattori esterni rappresentano gli aspetti incontrollabili della vostra azienda e sono anch’essi suddivisi in quattro categorie:

  • Le opportunità esterne sono elementi esterni che offrono alla tua azienda l’opportunità di aumentare il proprio valore. Tra questi potrebbero esserci nuovi mercati, un elevato potenziale di crescita in importanti settori demografici, ecc.
  • Le minacce esterne sono elementi esterni che limitano l’opportunità dell’azienda di aumentare il proprio valore. Tra questi vi sono l’intensa concorrenza, la recessione economica, la regolamentazione governativa, ecc.

Grazie alla comprensione dei fattori interni ed esterni, è possibile definire strategie aziendali efficaci a lungo termine. Evidenziando le opportunità e le minacce che potrebbero influenzare le prestazioni future dell’azienda, l’analisi SWOT fornisce una mappa per raggiungere il successo aziendale.

Esempi di analisi SWOT

Un’analisi SWOT può diventare un solido quadro di riferimento per avviare un’attività o ripensare la propria strategia aziendale. Il percorso di ogni azienda può essere evolutivo e per diventare più grandi e migliori è necessario avere una solida conoscenza della propria azienda, dei concorrenti e del mondo degli affari in generale.

Vediamo alcune analisi SWOT per diversi settori.

Esempio n. 1

L’esempio di analisi SWOT che segue è stato creato per un negozio di cibo biologico in fase di avviamento.

Punti di forzaPunti di debolezza
Buona posizione con traffico pedonale intenso
Clientela locale fedele
Ingredienti biologici di provenienza locale
Cibo gustoso
Costi operativi elevati
Possibilità di servire solo clienti limitati
Vincoli di bilancio
Non esiste ancora un servizio di consegna a domicilio
OpportunitàMinacce
Tendenza crescente verso i prodotti biologici di provenienza locale
Crescente atteggiamento positivo dei consumatori nei confronti delle piccole imprese locali
Finestra di crescita con le app di consegna di cibo sempre più diffuse
Concorrenza di negozi e catene di ristoranti ben consolidati
Aumento dei prezzi dei prodotti biologici
Fluttuazioni economiche

Ecco altri esempi di analisi SWOT:

Esempio n. 2

Nel settore delle costruzioni, possiamo vedere come un quadro SWOT possa essere utile.

Ad esempio, una piccola impresa di costruzioni può avere il seguente diagramma SWOT:

Punti di forzaPunti di debolezza
Specializzati in ristrutturazioni residenziali
Costi generali contenuti
Personale esperto e qualificato
Stretto rapporto con i clienti
Risorse finanziarie limitate
Marketing inefficiente
Mancanza di riconoscimento del nome
Mancanza di acume commerciale
OpportunitàMinacce
Aumento della domanda di ristrutturazioni domestiche da parte della crescente popolazione “millennial”.
Crescente interesse per le pratiche di edilizia sostenibile da parte del pubblico in generale.
Concorrenza agguerrita da parte di aziende di ristrutturazione consolidate con maggiori risorse e brand più forti.
Regolamenti per mantenere alto il controllo della qualità in questo settore.
La crisi economica potrebbe rendere più difficile il finanziamento dei lavori di ristrutturazione.

Esempio n. 3

L’analisi SWOT di un’azienda di software è la seguente:

Punti di forzaPunti di debolezza
Forza lavoro esperta e qualificata.
Ampia base di clienti con una forte presenza sul mercato
Marchio e reputazione ben consolidati
Utilizzo di tecnologie e software di ultima generazione
Mancanza di attenzione alle esigenze specifiche dei clienti.
Canali di marketing e distribuzione inefficienti.
Costi operativi elevati.
OpportunitàMinacce
Espansione in nuovi mercati geografici ad alto potenziale
Sviluppo di nuove linee di prodotti che rispondono a esigenze specifiche dei clienti.
Partnership con altre aziende per sviluppare e vendere prodotti complementari.
Cambiamenti nella preferenza dei consumatori verso alternative a basso costo.
Regolamenti ambientali che aumentano i costi di produzione.
Progressi tecnologici che consentono ai concorrenti di replicare i prodotti in modo più economico.

Alcuni errori comuni che le aziende commettono quando conducono un’analisi SWOT:

  • Concentrarsi troppo sui fattori interni: sebbene sia importante valutare i fattori interni, le aziende possono spesso trascurare i fattori esterni che possono avere un impatto significativo sulle loro prestazioni e sui loro obiettivi.
  • Non riuscire a stabilire le priorità: a volte le aziende possono identificare troppi fattori in ogni categoria e non riuscire a classificarli in base alle priorità. Questo può rendere difficile lo sviluppo di una strategia chiara per affrontare le questioni più importanti.
  • Non coinvolgere i principali stakeholders: l’analisi SWOT può essere più efficace quando i principali stakeholders sono coinvolti nel processo. Se le parti interessate non sono coinvolte, le aziende possono trascurare fattori importanti o non ottenere il consenso per il piano strategico risultante.
  • Ignorare la concorrenza: Le aziende possono talvolta trascurare il panorama competitivo e non considerare i punti di forza e di debolezza dei concorrenti quando conducono l’analisi SWOT.


Come aiuta un azienda un’analisi SWOT?

L’analisi SWOT può essere utile in diversi modi, ad esempio

  • identificare di nuove opportunità di business: valutando i fattori esterni, le aziende possono identificare le tendenze e le opportunità emergenti su cui capitalizzare.
  • mitigare i rischi: valutando le minacce, le aziende possono adottare misure per mitigare i rischi e proteggersi da potenziali impatti negativi.
  • migliorare le operazioni: valutando i fattori interni, le aziende possono identificare le aree in cui possono migliorare le loro operazioni, come la riduzione dei costi o il miglioramento del servizio clienti.
  • sviluppare un vantaggio competitivo: Valutando i punti di forza e di debolezza, le aziende possono sviluppare una strategia per differenziarsi dai concorrenti e creare un vantaggio competitivo.

Altri strumenti da usare insieme all’analisi SWOT

  • Analisi PESTEL: Questo strumento valuta i fattori esterni che possono avere un impatto su un’azienda, compresi i fattori politici, economici, sociali, tecnologici, ambientali e legali.
  • Le cinque forze di Porter: Questo strumento valuta il panorama competitivo analizzando il potere contrattuale di fornitori e acquirenti, la minaccia di nuovi operatori, la minaccia dei sostituti e l’intensità della rivalità tra i concorrenti.
  • Balanced Scorecard: Questo strumento valuta le prestazioni di un’azienda da quattro punti di vista: finanziario, clienti, processi interni, apprendimento e crescita. Aiuta le aziende a sviluppare un approccio equilibrato alla pianificazione strategica che tenga conto degli obiettivi a breve e a lungo termine.

Ora che hai capito cos’è un’analisi SWOT, è il momento di metterla in pratica.

Crea la tua analisi SWOT

Condurre un’analisi SWOT è uno strumento molto efficace per valutare i punti di forza, i punti deboli, le opportunità e le minacce della tua azienda. Coinvolgendo i tuoi collaboratori nel processo, puoi ottenere informazioni e idee preziose da una varietà di prospettive. Mi auguro che questo articolo ti sia stato utile e che ora tu sia in grado di condurre un’analisi SWOT di successo con il tuo team. Di seguito puoi trovare un modello di lavoro che puoi usare subito con i tuoi collaboratori. Se pensi che possa essere più utile farlo insieme ad un consulente esterno, che ha una visione più imparziale sul tuo business, contattami qui.

Scarica qua il modello di lavoro, con un breve set di domande

Allez

p.s. se vuoi approfondire lo SWOT ed altri strumenti importanti per la tua attività, dài un’occhiata al mio libro Business IN Utile su Amazon.

Per approfondire la pianificazione strategica per la tua attività, ti consiglio questo articolo.

firma Alberto